Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

Chi è felice e soddisfatto guadagnerà più degli altri (fonte La Repubblica)

curare con le idee (fonte La Repubblica)

problemi? chiama il consulente filosofo! (fonte Repubblica.it)

visualizza il nostro portfolio dei corsi di formazione

il coaching premia le imprese: il ritorno economico per le aziende e' quasi sette volte il valore dell'investimento (fonte Sole24ore)

prefiggiti uno standard superiore a quello che gli altri si aspettano da te (H.W. Beecher)

Un milione di formatori Ogni anno spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

La comunicazione efficace

La PNL nelle aziende

La formazione permanente: i professionisti di oggi e di domani

COMING SOON


Nell'azienda che cambia arriva il regista delle idee

Battere la crisi passando dal tradizionale modello organizzativo incentrato unicamente sulla flessibilità a un approccio alternativo ispirato dalla creatività. È la difficile missione del chief innovation manager, una figura già presente in molte realtà multinazionali del calibro di Nokia, Google, Pixar, Diesel, Toyota e Solvay, ma che ancora stenta a farsi largo fra le maglie della piccola e media impresa italiana, alle prese con numerose difficoltà di riposizionamento in un mercato mondiale che si fa sempre più selettivo e competitivo. «Più che dirigenti in senso stretto, gli innovation manager sono veri e propri collettori di idee autorizzati a relazionarsi direttamente con i vertici della società - spiega Ernesto Ciorra, a.d. di Ars et Inventio, costola dedicata all'innovazione della società di consulenza Bip -. Si tratta al contempo di ricercatori, custodi e di amplificatori di idee». Compito certo non facile, dato che innovare significa introdurre cose nuove, un aspetto che spesso viene vissuto con difficoltà e malumore nell'ancora rigida organizzazione aziendale. Un'ostilità che, secondo Ciorra, è ancora molto presente in paesi come l'Italia dove si tende ancora a fare business "as usual": «L'idea innovativa - prosegue - molte volte viene etichettata come illusione, scoraggiando le persone a esprimere le proprie idee. In realtà, circa l'85% delle innovazioni di prodotto o di processo nascono all'interno delle stesse aziende. Basta quindi poter contare sulla giusta professionalità che le sappia cogliere in tempo, cioè prima che ci arrivi qualcun altro». Se le idee non si comprano ma nascono dalla discussione interna fra chi quel mestiere lo fa tutti i giorni, il manager dell'innovazione ha innanzitutto il compito di parlare con il personale e raccogliere spunti per trasformarli in realtà. Secondo Ciorra, «l'innovazione intesa come vera e propria competenza è destinata a cambiare il modello di business. Se infatti la ricerca e sviluppo è in estrema sintesi la capacità di trasformare i soldi in idee, l'innovazione tramuta invece le idee in soldi». A livello globale, è il Giappone l'economia che in questi ultimi anni sembra mostrare una maggior sensibilità al tema. «Le aziende statunitensi e scandinave - conclude l'a.d. di Ars et Innovatio - motivano le risorse offrendo loro ricompense monetarie ottenendo tuttavia un ristretto coinvolgimento. In Giappone, invece, le imprese optano per una gratificazione focalizzata sul senso di appartenenza all'azienda, ottenendo livelli di partecipazione che toccano il 70 per cento». In Italia, grandi aziende come Enel o Poste Italiane e realtà di medio calibro come Banca Etruria o Italcogim hanno iniziato a credere nell'assunto che l'esperienza assunta a paradigma sia il peggior nemico dell'innovazione. E, oltre ad aprire le proprie porte alla figura del chief innovation manager, a partire dal top management hanno inaugurato un atteggiamento generalmente proattivo rispetto all'argomento: «L'innovazione - commenta Pierluigi Brienza, a.d. di Deloitte Consulting - è la chiave dello sviluppo industriale, anche in Italia. Gli innovation leaders sono coloro che riescono a valorizzare il proprio capitale umano e a sviluppare nuove strategie mirate per il futuro. Sono quindi più propensi a elargire aumenti e benefit e ad aprire possibilità di carriera per i propri dipendenti. I manager italiani di maggior successo - aggiunge - puntano al recupero di efficienza, alla realizzazione di soluzioni flessibili, alla valorizzazione del proprio capitale umano, alla ricerca continua di innovazione come processo culturale proprio dell'azienda. Molte società in Italia stanno lavorando su questo, ma non tutte sono preparate a farlo e solo alcune ci riusciranno. Le altre usciranno dal mercato. Nel 2010 prevediamo una ripresa delle assunzioni in particolare verso le risorse di maggior talento». Secondo l'ultimo studio di Deloitte, quasi il 90% delle aziende italiane teme di non possedere le risorse adeguate per guidare l'innovazione: «Anche se la maggior parte delle società riconosce l'importanza dell'innovazione - puntualizza Brienza -, molte continuano a non possedere al proprio interno una divisione in grado di guidarla. Il 61% ammette di non averla, e solo una società su quattro crede di avere identificato tra il proprio personale i soggetti giusti a cui affidare tale compito». Si tratta, per usare un'espressione cara a Maurizio di Robilant, fondatore e presidente di RobilantAssociati, la prima e fra le pochissime in Europa Brand Advisory Company italiana, di riportare in superficie quel "sapere silente" di cui le risorse aziendali sono spesso portatrici inconsapevoli. Come spiega Richard Sennet, docente alla London School of Economics e autore de "L'uomo artigiano", l'imprenditore del futuro è colui che è capace di aiutare i propri collaboratori a fare emergere la potenzialità nascosta, il talento, presente anche se spesso dormiente fra le pieghe del lavoro quotidiano. «Un po' - conclude Ciorra - quello che la Diesel sta in questi giorni cercando di fare con la campagna "be stupid". Sii stupido. In che senso? Nel senso che forse l'idea vincente, innovativa, giunge inaspettata, da qualcuno totalmente al di fuori dagli schemi mentali di chi si è ormai assuefatto all'operatività aziendale. L'idea che può venire a uno stupido. Un'idea che uno stupido non si permetterebbe mai di esprimere se non invogliato e incentivato a farlo da un professionista dell'innovazione».

Massimiliano Del Barba

FONTE: SOLE24ORE - 5 Maggio 2010


ShareThis

back

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

marchio registrato

Un milione di formatori Ogni anni spesi 15 miliardi in corsi di aggiornamento: l'1,5% del Pil.

I dipendenti bocciano i managers: non sono capaci di ascoltare

Il Marketing Virale Gli studi di memetica recentemente divulgati da Richard Broodie nel testo "virus della mente" hanno aperto un orizzonte interpretativo dei fenomeni di trasmissione delle unità di informazione e di influenza tra le parti del processo davvero interessante.

Pianeta Franchising Il Franchising avanza a grandi passi nel sistema economico nazionale.

Noi PMI PADRI E FIGLI NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA L'amministratore indipendente: un valore aggiunto per l'azienda

Il punto debole della gestione del tempo La Gestione del Tempo costituisce una delle aree di controllo della qualità della vita personale e professionale di maggiore importanza.

La comunicazione efficace Cresce costantemente anche nelle PMI la consapevolezza dell'incidenza dei processi di comunicazione nelle attività imprenditoriali con conseguente effetto sui bilanci aziendali.

La PNL nelle aziende Un approccio teorico-scientifico di altissimo profilo, capace di rivalutare il punto di vista dell'osservatore e rendere conto delle dinamiche e dei processi di comunicazione e percezione della realtà.

Formazione permanente:
i professionisti di oggi e di domani
Studiare, apprendere lavorando, verificare i progressi con continuità, sono alcuni degli strumenti che gli interventi di formazione aziendale permanente possono garantire a chi desidera crescere, ma soprattutto consolidare competenze.

consulta l'archivio